Pba Lions del Chiese:

Barbiero n.e., Castoldi 10, Pezzali 9, Sartora 18, Negrisoli 5, Cerini 4, Mason 8, Pilati, Caiola, Millo n.e., Timelli 3.

All.re Piccinelli

Vice Fichera e Zanini

Basket Ome

Mascherini n.e., Valenti, Pasini 6, Asamoah 10, Faroni, Pancera, Bianchi 22, Pederzani, David n.e., Pedretti 2, Nava 10, Scazzola 14.

All.re Pogliani

Parziali: 15-12; 31-29; 46-41; 57-64

Altra bruciante sconfitta per gli incerottati Lions del Chiese che in copia carbone della partita di Gorle, restano in partita, e questa sera decisamente avanti, per 35 minuti e poi come il mugnaio che munge la mucca e poi dà un calcio al secchio del latte raccolto vanificando il proprio lavoro, perdono concentrazione e lasciano ad Ome un ultimo parziale da 11-23, che manda in castigo i ragazzi del Chiese.

Purtroppo I Lions questa sera (come sabato scorso) dopo 3 quarti e mezzo, quando si deve decidere la partita, abbandonano mentalmente la partita e lasciano il proscenio a Nava e Scazzola, che nell’ultimo quarto banchettano sotto il canestro asolano e decidono a loro favore la contesa.

Punto nodale e fotografia della partita accade a fine e terzo quarto con i Lions che a 18 secondi dalla fine conducono di 8 e imbastiscono la loro azione offensiva per andare sopra di 10 o di 11, ma…. inopinatamente affrettano il tiro, sbagliano, e lasciano una rimessa ad Ome sotto il proprio canestro a 4 secondi dalla fine……difesa scellerata Asolana che concede in 3 secondi a 28 metri di distanza dalla rimessa, un canestro e fallo + libero realizzato…. con Ome che anziché trovarsi sotto in doppia cifra -10 o -11 che fosse, rientra a -5 con l’inerzia e il sostegno del proprio pubblico a favore.

Purtroppo i troppi alti e bassi individuali e le pause di concentrazione hanno segnato la gara dei Lions, che non sono riusciti così a portare a casa due punti importantissimi ( e alla portata di mano) per guardare con ottimismo al prosieguo della stagione.

Ora sguardo rivolto a sabato, con almeno la buona nuova del rientro di Capitan Gori dalla lunga squalifica a poter allungare le rotazioni, attendendo al PalaMessaggerie del Garda un velenosissimo Quistello dei tanti tiratori da tre punti.

Rimboccarsi le maniche e su la testa Lions.

 

Lascia una risposta