Le GREENERS sono in finale dei play off per la seire C.

Ieri sera la pala MDG vittoria netta in gara 2 contro Lecco (64-45), che è riuscita ad intimorire la padrone di casa solo nel primo quarto (11-18).

Dall’inizio del secondo quarto in poi le biancoverdi hanno innescato un crescndo sui due lati del campo, che non ha lasciato scampo alle Lecchesi.

Le GREENERS inizialmente trascinate da TENCA, che ha messo 7 dei suoi 12 punti a cavallo della fine del primo quarto e l’inizio del secondo, hanno gradualmente alzato il livello della difesa e quindi ricucito lo strappo con una  seconda frazione da 15 a 5 che le ha portate avanti di 3 (26-23), grazie anche a due bombe di BARBIERI (9 punti).

Si va all’intervallo con la netta la sensazione che le GREENERS hanno ribaltato l’inerzia dell’incontro e la ripresa conferma il tutto.

Terzo quarto da 17 a 8 e ultima frazione da 21 a 13, con massimo vantaggio di 25 punti, sono lo specchio di una maggiore prestanza tecnica e fisica che ha consetinto alle GREENERS di chiudere meritatamente la serie sul 2-0 e di festeggiare davanti al proprio numeroso e caloroso pubblico.

Ottima la prestazione di tutte le biancoverdi ma da sottolineare l’apporto del duo VOLTA/ROZZINI che hanno dominato sotto canestro e segnato rispettivamente 14 e 12 punti.

Altra ottima prestazione anche della under CAVAZZINI (9 punti con 7 su 10 ai liberi) ma davvero brave tutte le GREENERS scese in campo, per una vittoria di squadra che non può che far contento coach ANDREOLI.

Grandi GREENERS ma è già tempo di resettare e di proiettarsi alla finale (date ancora da definire) che le vedrà opposte al BASKET CORSICO, squadra che ha vinto il Girone C e che quindi, in caso di bella, avrà il vantaggio del fattore campo.

GO GREENERS GO

PARZIALI: (11-18; 15-5; 17-8; 21-13)

TABELLINI: BESCHI L. (-); CAGALLI A. (-); BARDELLONI S. (4); FAVALLI C. (-); CERETTI S. (-); CAVAZZINI C. (9); VOLTA E. (14); BELOTTI A. (4); CASTELLECCHIO E. (-); TENCA C. (12); BARBIERI F. (9); ROZZINI L. (12).

COACH: ANDREOLI G.B.

DIRIGENTE: CREMONI M.

 

 

 

 

Lascia una risposta