Virtus Gorle: 84

Locatelli 10, Montagnosi 9, Federici 13, Zambelli 7, Kirlys 13, Badoni 6, Cannavale 14, Masper 14, Boccafurni, Milesi n.e., Savoldi n.e., Frosio. All. Minali

Pba Lions del Chiese: 70

Barbiero n.e., Castoldi 7, Pezzali 15, Sartora 25, Negrisoli, Cerini 13, Mason 2, Pilati 2, Caiola 4, Millo, Timelli 2.

All.re Piccinelli

Vice Fichera e Zanini

Parziali: 23-18; 41-43; 61-60

Dopo una partita equilibrata, sfuma per i Lions nell’ultimo quarto il sogno di tornare da Gorle con due punti importanti.

La differenza alla fine l’ha fatta la maggiore freschezza in campo dei Bergamaschi che hanno approfittato dell’evidente calo fisico dei ragazzi del Chiese nell’ultimo quarto  e hanno punito tutte le disattenzioni difensive Asolane.

Il rammarico è essersela giocata alla pari per 34 minuti, poi le rotazioni allargate di Gorle hanno permesso nel momento in cui si è decisa la partita di avere in campo giocatori più fresci e soprattutto gli ultimi due inserimenti nel roster di Gorle Kirlis e Federici che hanno inferto le ferite più significative alla difesa Lions.

Ora tre giorni di riposo e un allenamento nel mezzo per preparare la partita casalinga di mercoledì contro una lanciatissima Ome.

Let’s go Lions.

 

 

Lascia una risposta