Pba Lions del Chiese:

Castoldi n.e., Pezzali 20, Sartora 17, Accini 14, Negrisoli, Cerini 15, Mason n.e., Pilati 4, Caiola n.e., Millo, Gori 5, Timelli 2.

All.re Piccinelli

Vice Fichera-Zanini

Sas Pellico Verolanuova:

Allieri n.e., Patroni 11, Apollonio 2, Lazzari, Ispas n.e., Paderno 18, Brunelli 1, Saresera 5, Deme 11, Morello, Perazzi 12, Ferrari 8.

All.re Poli,

Vice Piacentini-Celli

Parziali: 19-8; 15-21; 21-21; 22-20

Importante vittoria per i Lions del Chiese contro una mai doma Verolanuova dell’ex Paderno, giunta dopo 40 minuti vibranti in cui i Ragazzi del Chiese sono sempre stati davanti a condurre prima di prendersi nell’ultimo parziale tre triple consecutive e piombare a -5 con 6 minuti da giocare, quando sembrava volgere al peggio però il carattere della squadra è uscito e con il trio Accini, Pezzali e un inaspettato Cerini (vero protagonista di serata) hanno prima ricucito e poi su una penetrazione prodigiosa di Cerini, sorpassato (72-70) senza più girarsi indietro.

Azione Verolese e Palla recuperata di Pezzali a 70 secondi dalla fine che subisce fallo intenzionale, 1 su 2 e + 3, nell’azione successiva Cerini trova in giravolta spaziale il canestro della sicurezza che taglia definitivamente le gambe ai Verolesi e manda i Lions a festeggiare meritatamente davanti al loro pubblico.

Partita che si apre con un doveroso Minuto di Silenzio per la scomparsa di Alessio Allegri (37 Anni), giocatore dell’OSL Garbagnate deceduto settimana scorsa in seguito ad un malore durante la partita di C Silver contro Torre Boldone.

Partenza in quintetto per Asola con Sartora, Timelli, Cerini, Gori e Accini e sin dalle prime azioni si capisce che l’onda lunga della vittoria a Manerbio mette le ali ai Lions che con una eccellente difesa contro l’ex di turno e bomber vero “Tac”Paderno prendono 11 lunghezze di vantaggio alla fine del primo quarto. Secondo quarto che si apre con Verola che alza la difesa e mette tanto le mani addosso agli Asolani, sporcandone i possessi e il gioco e grazie a Perazzi e Paderno, ricuciono punto su punto e alla sirena della pausa lunga Asola è davanti di 5.

Terzo quarto che si apre peggio non si può per Asola con un parziale Verolese di 5 a 0 e pareggio, ma i ragazzi di Coach Piccinelli non si perdono d’animo e ripartono a segnare, grazie soprattutto a Sartora, vantaggio Asola inalterato alla fine del terzo +5.

Ultimo quarto già descritto con Asola che piomba anche – 5 prima di accendersi nuovamente e grazie alle tante giocate di energia di Pezzali e Cerini si porta a casa la posta intera.

Ora pausa Natalizia sperando di poter recuperare gli infortunati (Castoldi e Mason) e sguardo rivolto alla prossima in quel di Mantova contro San Pio.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo a Tutti

 

Lascia una risposta