Lady Leaf Lions Del Chiese – S. Pio X Mantova     70 – 65

Punteggio Progressivo: 14-25, 34-40, 54-51

Lady Leaf Lions Del Chiese :  Gori 4, De Lucchi n.e., Sartora 18, Timelli n.e., Millo n.e., Castoldi, Deguzman 16, Rakic 2, Pilati 8, Caiola n.e., Mason 16, Ambrosi 6.

All. Piccinelli

Vice Zanini e Fichera

S. Pio X Mantova :   Prunestì 8, Altimani 20, Casalini n.e., Spagnolo 1, Salardi 4, Padovani, Montresor 22, Martinotti n.e., Cita n.e., Simeoni 3, Mantovani 7.

All. Tosetti

Derby al PalaMessaggerie del Garda di Casalmoro tra Asola e San Pio e dato che era anche la gara di rientro dalle vacanze Natalizie, una partita con molte insidie dietro l’angolo.

Alla palla a due si presentano due squadre con qualche mancanza nel roster, sicuramente importante per San Pio la mancanza di Mauceri, prima bocca da fuoco della compagine mantovana, per i Lions Cerini ai Box causa caviglia.

Palla a due con decisamente più pronti i cittadini, che mettono a segno 9 delle prime 11 conclusioni a canestro, mentre Asola con, in una mano il panettone e nell’altra ancora lo spumante spara a salve e dopo 7 minuti mette a referto solo 6 punti con San Pio a 22. Si và quindi alla prima sirena con San Pio avanti di 11 sul tabellone un eloquente 14-25 che la dice lunga sull’attacco prolifico di San Pio e sulle difficoltà di Asola.

Secondo quarto con Asola che alza il volume in difesa per provare a recuperare l’ampio margine accumulato da San Pio e possesso su possesso un po’ il margine si riduce, anche se l’attacco Lions fatica ancora a carburare, ma almeno in difesa si riesce a contenere maggiormente Altimani e Montresor, vere spine nel fianco degli Asolani.

Si và alla pausa lunga sul 40-34 per San Pio, con una tripla dell’Ave Maria di Altimani che si insacca dopo una parabola di 15 metri sul suono della sirena.

Terzo quarto che inizia con facce diverse per i Lions Asola, che con una difesa molto aggressiva riescono a sporcare e rubare tanti palloni che Sartora, De Guzman e finalmente anche Mason trasformano in punti che permettono dapprima il sorpasso e poi un miniallungo per il + 3 Asola a fine terzo quarto.

Ultimo quarto con Asola che tenta la fuga sino ad aprire un gap di 8 punti, prima che un mai domo Montresor e i primi 4 punti di Salardi, facciano tornare le squadre alla pari sul 61-61, le due squadre giocano praticamente un mini-supplementare negli ultimi 4 minuti.

Qui prima Mason e poi un imponente Sartora con due triple, scavano un ulteriore solco di 6 punti, che solo un’ultima fiammata di Altimani prova a colmare.

San Pio prova a tirare per il meno due ma la tripla di Prunestì esce lunga e il successivo rimbalzo di Sartora manda i titoli di coda al tiratissimo derby.

Ora una settimana di lavoro per smaltire il carico atletico svolto nel periodo natalizio ovviamente con lo sguardo all’ultima partita di andata sul difficilissimo campo di Viale Allende a Quistello.

Oggi siamo 11v-3p, e sarebbe un bel colpo compiere il giro di boa del campionato a 24 pti.

Un bravo a tutti i giocatori Lions è doveroso per quanto impegno e dedizione mettono negli allenamenti per permettere di mantenere alto il livello di gioco di chi più pratica il campo a scapito di chi gioca meno o addirittura non vede il campo stesso, senza il loro contributo oggi non si sarebbe a vedere la classifica da questa prospettiva. Davvero Bravi a TUTTI

Forza Lions

 

 

Lascia una risposta