Bellini Virtus Gorle – Lady Leaf Lions Del Chiese     72 – 66

Parziali: 18-13, 40-26, 58-42

Bellini Virtus Gorle :  Locatelli 9, Montagnosi 17, Galbiati 8, Beretta, Poloni 5, Parsani , Cannavale 13, Masper 15, Turani 2, Tontini 3, Milesi ne, Carrara ne.

All. Minali

Lady Leaf Lions Del Chiese :  Gori 1, De Lucchi 1, Sartora 16, Timelli 9, Millo ne, Castoldi 6, De Guzman 23, Rakic 3, Pilati 2, Caiola M., Ambrosi 5, Cerini.

All. Piccinelli
Niente da fare per i Lions nella difficile trasferta di Gorle, contro una Bellini Virtus  che sfodera una prestazione di tutto rispetto e si porta a casa i due punti in palio.

Quintetto ipergiovane con due Millenials in campo per coach Picci che parte con Mike, Francy, Kic, Jack e Bruce, primo quarto sul filo dell’equilibrio prima che Montagnosi e Galbiati operino un break per andare alla prima sirena sul +5. Per i Lions 4 punti di Francy e 5 di Jack.

Secondo quarto con le rotazioni che si ampliano e Asola subisce la fisicità dei bergamaschi che soprattutto con Cannavale attaccano il ferro con forza e vanno spesso a secondi tiri su rimbalzi offensivi. Finiamo alla pausa lunga sotto di 14 con poca energia e l’inerzia in mano ai bergamaschi.

Terzo quarto che si apre con una buona reazione dei Lions che tornano a 6 punti di distanza a metà del terzo quarto, ma come nel secondo quarto concediamo troppo a Masper e compagni e difatti subiamo un altro parziale che ci rispedisce a -16 alla terza sirena.

Reazione di orgoglio Asolana nel quarto quarto e minuto dopo minuto il margine si riduce, si scatena Mike che ne segna 12 nel quarto, ma anche su giochi rotti e palloni vaganti che nessuno dei Violavestiti raccoglie in tempo, Gorle trova in modo anche casuale dei punti, si arriva al 68-65 per Gorle a 75 secondi dalla sirena finale, ma è l’ultimo fuoco del PBA che non riesce più a muovere il punteggio se non con un libero di Cello a una manciata di secondi dalla fine.

Vince meritatamente Gorle che riesce a far pesare il fattore campo e l’esperienza smisurata contro la gioventù asolana.

Ora altra trasferta al calor bianco contro l’imbattuta Lumezzane, ma perchè non sognare il primo stop ai valtriumplini tra 7 giorni, sperando di recuperare il convalescente Perry Mason, terza bocca di fuoco per media punti dei Lions.

Lascia una risposta