Asola Lions Del Chiese – Persico Seriana Basket     67 – 73

Parziali  18-24, 28-46, 48-63

Pba Lions Del Chiese : Corona 12, Dike n.e., Sartora 6, Caiola T. n.e., Andreoli n.e., Pilati 8, Mason 18, Lui, Savazzi 2, Cerini 8, Mori 13, Borrini n.e..

Allre Piccinelli

Persico Seriana Basket :  Bassi ne, Capelli 21, Colombo 2, Comerio ne, Giacchetta 10, Orlandi 12, Piantoni 5, Rovetta 13, Silva ne, Zanotti, Zappa 10, Martinelli ne.

All. Baroggi

….. “L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL’ESSERE”!  

 Prendiamo in prestito dal romanzo di Kundera il titolo che in assoluto riassume ciò che abbiamo visto in campo ieri sera.  

Le ultime quattro vittorie consecutive dei nostri Lions dovevano (e potevano) essere la conferma di una continuità ritrovata che doveva servire a riportarci nella zona alta della classifica. E siccome siamo abituati a dircele in faccia …..la partita di ieri sera ha denotato che siamo ancora in preda ad un equilibrio “precario” che deve passare necessariamente da una maturazione maggiore da parte di tutto il gruppo. Non è piaciuto l’approccio alla partita, troppo “semplicistico” e poco attento ai particolari che ci ha fatto affondare per quasi tutto il match nei nostri errori. Complimenti ai nostri avversari che hanno saputo approfittare delle nostre defaillance e a noi tocca mandar giù amaro con la consapevolezza di aver buttato un’altra occasione di portare a casa due punti assolutamente alla nostra portata. Pazienza, l’importante è fare tesoro di questa esperienza e lavorare ancora una volta tutti insieme per riscattarci subito contro la prossima tosta avversaria, ossia Sustinente.  

La cronaca. 

Il primo quarto si apre come al solito per noi al rallentatore…. con i bergamaschi che giocano facile in transizione e sulle tante palle perse aprono un gap. Mini parziale di 6-15 con 5 canestri subiti in contropiede. Time out doveroso di coach Piccinelli che cerca conferme e reazioni in campo. E finalmente ci rimettiamo in gara portandoci sul 18 – 24. 

Il secondo quarto è l’oblio….i bergamaschi infilano la nostra retina da ogni parte del campo: non difendiamo, non riusciamo a costruire buone azioni, andiamo costantemente in difficoltà sulle loro incursioni. Risultato 28-46. 

La pausa lunga dovrebbe essere l’occasione per ragionarci sopra e vedere un’altra squadra in campo, ma così non sarà. Seriana continua a tracciare il solco e mantiene l’inerzia di questo match con Giacchetta sotto le plance e Capelli dall’arco dei tre punti che non perdonano. Finale di quarto sotto di 15: 48-63. La reazione dei nostri Lions è tardiva ma arriva proprio nell’ultima frazione di gioco quando infilano un mini parziale di 10 a 0 che sembra voler riaprire i giochi. Ma i coriacei bergamaschi non desistono e nemmeno le due triple finali di Filippo Cerini ci scrollano….il finale amaro segnerà 67-73.  

Un ultimo inciso è legato al tiro da tre….nella pallacanestro odierna con 4 su 24 da oltre i 6,75 le partite difficilmente si vincono….sarà stato il freddo del weekend che ha gelato le mani ai ns tiratori ?

Lascia una risposta

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.