Asola Lions Del Chiese – Viadana Basket     84 – 79

Parziali  20-22, 40-35, 61-59

Pba Lions Del Chiese :  Corona 19, Gori, Sartora 15, Caiola T. n.e., Andreoli 2, Pilati, Mason 9, Lui 1, Savazzi 17, Caiola M. n.e., Cerini 6, Mori 15.

All. Piccinelli

Viadana Basket : Zamparelli 2, Bignotti 5, Gardani 1, Cacciavillani 16, Rossi 2, Neri 12, Faccioli 12, Frisullo, Maione 7, Prati 8, Colla 14, Zerbini.

All. Tellini

…. INSIEME E’ MEGLIO !!!! 

Il 2^ derby mantovano stagionale doveva essere motivo di riscatto, ma soprattutto doveva valere due punti d’oro per i nostri Lions!  

I nostri ragazzi volevano questa vittoria e si è visto subito che l’avversario storicamente “ostico” è servito da volano al raggiungimento dell’obiettivo. 

Coach Piccinelli ha lavorato tutta la settimana sul gruppo con la speranza di poter recuperare gli acciaccati Savazzi e Mason. E così è stato! Ma veniamo alla cronaca. 

Primo quarto all’insegna dell’equilibrio con Viadana che non molla mai, ma stiamo in campo con grinta e buona volontà: 20-22 alla prima frazione di gioco.  

Ora però è il momento di fare sul serio e di iniziare a dimostrare sul serio che questo roster può portare a casa il risultato: Savazzi apre le danze con una tripla di buon auspicio, ma è Bruce Sartora che piazza 7 punti consecutivi rubando rimbalzi offensivi preziosissimi, mentre Nik Andreoli brucia la retina sulla sirena con un canestro di ottima fattura fissando il punteggio a metà gara sul 40-35. 

Viadana ovviamente non ci sta e con il tridente Cacciavillani, Faccioli e Colla tenta il riaggancio che solo una tripla di Pippo Mori allo scadere di quarto scongiura. I nostri avversari ci tallonano e noi non riusciamo a sfruttare al meglio alcune defaillance avversarie. Punteggio: 61-59 

Cacciavillani sebbene in versione “uomo mascherato” per una lesione al setto nasale vede molto bene il canestro e tiene letteralmente  a galla gli uomini di coach Tellini che non mollano di un centimetro.  

Ma è giunto il momento di Cristian Corona che stoico come non mai sotto le plancie risponde colpo su colpo portandoci sul 76-75. Coach Piccinelli lascia sul parquet il giovane Filip Cerini che ripaga la fiducia del proprio coach con un canestro pesantissimo che ci fa allungare a +3. Ora si tratta solo di gestire il piccolo vantaggio e prima Mason con 4 liberi su 4 e infine Bruce Sartora con un 2 su 2 dalla lunetta congelano il risultato finale sul 84-79. 

Ottimi segnali di ripresa del collettivo dopo le due brutte prestazioni della scorsa settimana. Ora si tratta di dare continuità ai risultati e la prossima contro Verolanuova  potrà essere l’occasione giusta. 

Forza Lions!  

Lascia una risposta

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.